Cose che faccio

Nozioni di diritto costituzionale, regionale, amministrativo, di contabilità dello stato, dell’ordinamento finanziario e contabile regionale, sulla privatizzazione del rapporto di lavoro con la P.A., sul CCNL del comparto Regioni ed Autonomie locali.

Mai, mai e poi mai avrei pensato che il primo concorso pubblico cui partecipo (e credo l’unico, visto l’entusiasmo che la cosa mi provoca*) avesse potuto mettermi in agitazione tanto da non farmi dormire. E’ come con gli esami universitari, che mi constringevano a 20-30 ore di veglia consecutive sia per motivi di studio, sia per l’impossibilità della mente di abbandonare lo stato di allerta e di lavoro intellettuale. C’è da considerare che: a) non so ancora quale posto sto contentendo ad altre sessanta persone circa; b) che partecipo solo perchè mi cadde sotto gli occhi quest’articolo, poichè spulciare gazzette e bandi non è proprio il mio hobby preferito; c) il lavoro impiegatizio pubblico mi tedia e lo trovo, ideologicamente parlando, detestabile.

Sabato mi laureo e devo organizzare ancora la festa (o meglio, il pranzo è già organizzato, manca da organizzare l’aperitivo, ma il Momart non mi pare l’ideale per l’ammucchiata parenti-amici che sto organizzando – anche per questioni di money che scarseggia).

Dopo arriva il Natale. Viva il Natale, ma che stress il Natale!**

* Profondo tedio, of course.
**Non vedo l’ora che arrivi il 26 dicembre, s’è capito?

Leave a Reply