Mi sono scaricato la playlist del MI AMI 2012

By | 21st June 2012

Un paio di giorni fa ho scaricato l’intera playlist dell’edizione 2012 del MI AMI, l’evento organizzato da RockIt appositamente per gli hipster. Scherzi a parte, l’ho tenuta su per un po’, e ho fatto un po’ di selezione della roba interessante. Lasciando da parte la roba remixata e cose del genere, ho scelto quattro canzoni. Non aspettatevi critiche raffinate, rimarrò sul rozzo crinale del bello/brutto.

4. I Gatti Mézzi – Morirò d’incidente stradale

Nonostante il tema, questa canzone è divertente. Cantata con spiccato accento toscano (fiorentino? Non vorrei dire sciocchezze, da quelle parti sono sensibili al tema pisano, nella fattispecie), senza pretese però ascoltabile, con buon accompagnamento musicale.

 

3. Lo Stato Sociale – Mi sono rotto il cazzo

Suona bene. Il tema è un po’ generazionale, un po’ sinistroide, e anche un po’ troppo da snob anti-industriale. Se ci pensi tanto, fa anche un po’ incavolare. Mi ricordano a tratti I Cani in questa canzone, e non so se dire se si tratta di un complimento. Bravi però, devo ascoltare altre cose di questo gruppo.

 

2. Nicolò Carnesi – Kinder Cereali all’amianto

Questa sono quasi sicuro di averla già sentita qualche tempo fa. Alcuni riferimenti (tipo “a scuola non ci vado più”) mi fanno sentire un po’ vecchio. Certe volte mi sembra un po’ nonsense nel suo raccontare tratti di gioventù.

 

1. Vadoinmessico – In Spain

Questi già li conoscevo, li avevo beccati su internet da qualche parte (con Pepita Queen of the Animals), e poi su BBC Radio 1. Di tutti i componenti, un paio sono italiani, e molte delle loro canzoni mi piacciono. Invidio l’ottimo accento del cantante, visto che io sono quassù in Albione da un anno e mezzo e ho un accento da cani (e anche quello del mio italiano non è che sia un granché, a dire il vero). Molto consigliati.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *