È dura continuare a essere Frank Underwood

By | 20th March 2015

House-Of-Cards-Wallpaper-26 [SPOILER ALERT: sotto sono contenuti dettagli della prima, della seconda e della terza stagione di House of Cards]

Poco più di una settimana fa sul sito del Washington Post è apparso un articolo di Seth Masket, docente di scienze politiche presso l’Università di Denver, che criticava il modo in cui House Of Cards mostra la politica americana, accusando la serie tv di mancare realismo (qui l’articolo in italiano).

Tra le varie sottolineature dell’articolo, ce n’è una che effettivamente salta all’occhio già dalla prima stagione, e cioè che Frank e Claire Underwood sembrano essere le uniche persone furbe e intelligenti a Wahsington, mentre gli altri si fanno prendere in trappola in modo sin troppo semplice.

(Continua su xpolitix)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *