Category Archives: politics

Legge elettorale: Silvio 1 – Matteo 0

By | 20th January 2014

Mi lancio in una considerazione un po’ politica, che è anche una previsione e quindi corro il rischio che un giorno qualcuno passi di qua e giustamente mi spernacchi. E vabbè. Di analisi tecniche sul sistema elettorale uscito dalla direzione Pd di oggi ne leggerete tante, molte da studiosi che masticano la materia come fosse… Read More »

La grande sciocchezza: le primarie per la segreteria di un partito

By | 8th December 2013

C’è questo mistero tutto italiano, anzi, nel caso specifico tutto piddino, per cui la scelta del segretario di un partito politico debba essere fatta dal popolo – uno dei grossi errori della segreteria di Bersani è stato, tra gli altri, proprio non aver dato seguito l’intenzione di abolire le primarie per la segreteria. Se andiamo… Read More »

Addio larghe intese

By | 27th November 2013

Più del voto sulla proposta di decadenza di Silvio Berlusconi dal suo seggio da senatore, forse quello appena avvenuto sulla fiducia alla legge di stabilità del governo Letta può rappresentare il segno della nuova fase politica che aspetta l’Italia. Su 307 presenti al Senato, infatti, 171 hanno votato la fiducia che il governo aveva posto… Read More »

Una nota sull’appello del Fatto Quotidiano contro il ddl di revisione costituzionale

By | 28th July 2013

Il Fatto Quotidiano e alcuni intellettuali hanno lanciato un appello per fermare il ddl costituzionale che istituisce temporaneamente nuove procedure di approvazione di modifiche della seconda parte della Costituzione. Mi pare di aver capito che i punti fondamentali dell’appello siano sostanzialmente tre: – manca un adeguato coinvolgimento dell’opinione pubblica; – le nuove procedure sarebbero in… Read More »

Movimento 5 stelle, hai un problema

By | 3rd June 2013

Non è che io sia un sostenitore del Movimento 5 stelle, anzi, ne sono fortemente critico per molti aspetti, sia dal punto di vista delle proposte politiche (poche mi vedono d’accordo), sia dal metodo democratico che teorizzano, praticano e propongono. Cerco, però, di ragionarne in maniera – come dire? – neutrale, o almeno intellettualmente onesto.… Read More »

Vincenzo Latronico, La mentalità dell’alveare, 2013

By | 1st June 2013

Vincenzo Latronico, La mentalità dell’alveare, Bompiani, Milano 2013. Premessa: il libro l’ho letto tutto di colpo, o quasi. Comprato una mattina, l’ho letto quasi tutto la sera stessa per poi finirlo il giorno successivo durante il pranzo. Il motivo in parte è, ovviamente, la non eccessiva lunghezza del testo, dall’altro perché si legge tutto d’un… Read More »

Il governo Letta e la coazione a ripetere

By | 30th April 2013

Questo post lo scrivo a pezzi, in maniera un po’ rapsodica. – Inizio con un postulato: la politica è un ramo specialistico delle professioni intellettuali, perciò, in quanto tale, non sostituibile dal mero esercizio di competenze e conoscenze riguardanti discipline diverse, economia inclusa. – In secondo luogo, sottolineo la problematicità dello statuto epistemologico delle scienze… Read More »

Un’altra trappola per allocchi: l’ineleggibilità di Silvio Berlusconi

By | 27th April 2013

Vado subito al punto: la questione dell’ineleggibilità di Silvio Berlusconi che il Movimento 5 stelle vuole proporre presto in parlamento è una trappola per allocchi, in particolare per quelli del Partito Democratico, che già sono caduti nel trappolone di Grillo con la candidatura di Stefano Rodotà. Purtroppo sono cose che capitano. Tralascio l’argomento “democratico”, per… Read More »

Margaret Thatcher: discussa, rispettata, forse amata

By | 8th April 2013

Da uno dei miei contatti su Facebook, stamattina, è apparso un aggiornamento di status piuttosto rivelatore: “Il gala dei minatori di quest’anno sarà molto interessante”. Faceva riferimento, oltre che alla morte di Margaret Thatcher, alla festa dei minatori che dalla fine dell’800 ha luogo ogni anno qui a Durham, nel nord-est inglese, zona di sinistra… Read More »

Renzi è un paraculo, quindi fidatevi di lui

By | 5th April 2013

Qualche giorno fa sul sito del Corriere della Sera è uscito un articolo che mette in relazione l’apparizione di Matteo Renzi ad Amici che, contiene, tra l’altro un passaggio interessante sulla collocazione geografica degli spettatori della tramissione: Gli share più alti sono raggiunti nell’Italia meridionale, e in particolare in regioni come Calabria, Sardegna, Basilicata, Sicilia… Read More »